Category Archives: Uncategorized

#PWES4: come arrivare


Warning: Trying to access array offset on value of type null in /var/www/html/2013.panewebesalame.com/htdocs/wp-content/plugins/really-simple-facebook-twitter-share-buttons/really-simple-facebook-twitter-share-buttons.php on line 318

Il 26 giugno l’appuntamento con Pane, Web e Salame 4 è alle ore 9.00 a
Castello Malvezzi
via Colle San Giuseppe 1, Brescia
(NB: l’indirizzo per i navigatori è Via Taramelli 49, Brescia)

 

Treno:
ci sarà un servizio di bus navetta tra la stazione di Brescia e Castello Malvezzi, con tempo di percorrenza di circa 30 minuti. Il bus fermerà in Viale della Stazione, presso la fermata dei bus di linea (sotto ai portici vicino alla tabaccheria) e si riconoscerà per il poster di PWES4.

Orari navetta:

  • dalla stazione al ristorante: ore 8, 9, 10, 11
  • dal ristorante alla stazione: ore 16.30, 17.15, 17.55, 18.35

Autobus:
al Castello non arrivano mezzi pubblici, ma è comunque possibile prendere la 1 in direzione Mompiano e scendere alla fermata prima del capolinea. Dai piedi del colle, si può salire a piedi  con una passeggiata di 1,5 km o aspettare una delle navette che arrivano dalla stazione (v. sopra).

Macchina:

  • Esci a Brescia Ovest
  • Alla rotonda prendi la terza uscita e imbocca la Tangenziale Ovest per Val Trompia, proseguendo su Via Guglielmo Oberdan
  • In Piazzale Guglielmo Oberdan, prendi la seconda uscita e imbocca la Tangenziale Monte Lungo
  • Alla rotonda, prendi la seconda uscita e prosegui su Via Triumplina, gira a destra verso lo stadio.
  • Raggiungi Via Torquato Taramelli e procedi in direzione nord ovest.
  • Continua su Via San Giuseppe: al n 1 c’è Pane, Web e Salame!

Vi aspettiamo! 


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

#PWES4: un grazie a tutti gli sponsor


Warning: Trying to access array offset on value of type null in /var/www/html/2013.panewebesalame.com/htdocs/wp-content/plugins/really-simple-facebook-twitter-share-buttons/really-simple-facebook-twitter-share-buttons.php on line 318

Pane, Web e Salame 4 promette di essere un’edizione bellissima e questo anche grazie alla collaborazione di alcune aziende che hanno scelto di aiutarci a organizzare questa giornata, per parlare di come Internet ci ha salvato la vita.

Pane, Web e Salame è ospitato anche quest’anno da Castello Malvezzi, che garantisce una location molto suggestiva, sulla sommità del Colle San Giuseppe, con un parco di 60.000 metri quadrati e il panorama della città di Brescia come scenario. Il pranzo è come sempre una garanzia: abbiamo già l’acquolina in bocca!

Lo spuntino di metà mattina – ovviamente a pane e salame – è offerto da Esmach S.p.A., che da oltre 40 anni produce e fornisce apparecchiature per panetterie. Grazie a Esmach, ogni giorno viene sfornato un rifornimento continuo di brioches, pane, pizza e focaccia, sempre fresche e con lievito madre. EsmachLab è il nuovo format di panetteria 2.0, ideale per gente che ama trasformare il lavoro in passione, stare a contatto con la clientela e usare i social per comunicare, apprendere ed evolvere.

Durante il pranzo, avremo l’occasione di assaggiare gli ottimi vini calabri di Casa Comerci, che è specializzata da circa sette anni nella produzione di vini da uve Magliocco Canino e Greco Bianco. Questa scelta nasce dalla volontà di continuare una tradizione familiare legata al territorio, iniziata già nella seconda metà dell’800: una scelta vincente, dato che il loro Libìci 2008 è stato premiato nel concorso Radici Wines del Sud. Azienda dal sapore antico ma moderna, li potete conoscere meglio anche su Facebook e Twitter.

A conclusione della giornata grazie a Birra FORST un aperitivo a base di ottima birra ghiacciata. Fondata nel 1857, la FORST è oggi una delle più grandi birrerie d’Italia ed è rimasta fedele alla filosofia iniziale: qualità massima dei prodotti nell’assoluto rispetto della natura. Un’azienda in cui tradizione e modernità vivono insieme, apportando benefici l’una all’altra. Da parte nostra, beneficheremo di numerose bottiglie di Kronen e di 1857: prosit!

Un ringraziamento finale va alla Provincia di Brescia e a tutti gli sponsor che hanno reso possibile a vario titolo la giornata di Pane, Web e Salame 4: Ubi Banco di Brescia, Xenesys, Banca di Vallecamonica e Opera Pia dei Bresciani, direte, Ingrosso Carta GS, 87 Magenta, Project Group e  Programmatica.

Grazie anche ai media e community partner che stanno contribuendo alla diffusione di Pane, Web e Salame 4 on line: Girl Geek Life, Ninja Academy, Corriere Innovazione, Marketing Arena, Giornale di Brescia, Leonardo.it, Tiscali, Webdebs, Grusp, WhyMCA e Indigeni Digitali. 

#PWES4: Apertura iscrizioni e anteprima programma


Warning: Trying to access array offset on value of type null in /var/www/html/2013.panewebesalame.com/htdocs/wp-content/plugins/really-simple-facebook-twitter-share-buttons/really-simple-facebook-twitter-share-buttons.php on line 318

Oggi due grandi notizie per la quarta edizione di Pane, Web e Salame: anteprima sugli ospiti che ci saranno durante la giornata del 26 giugno e l’apertura delle iscrizioni!

pwes4-eventbrite

Apertura iscrizioni

Le iscrizioni per Pane, Web e Salame 4 apriranno oggi, venerdì 14 giugno, alle 15.00
Ecco il link già attivo: pwes4.eventbrite.com/ 

 

#PWES4: Storie di gente con la testa in Italia e i piedi nel mondo

Fra i primi nomi confermiamo la presenza di Riccardo Luna, da sempre alla ricerca di storie e persone che cambiano il mondo.

Come si organizza un festival internazionale di cinema in un paese piccolo come Amantea? Lo racconterà Giulio Vita per La Guarimba Film Festival. Con Matteo Mendiola di Volta Footwear l’occasione di ascoltare la storia di come un brand giovane e italiano di calzature sia conosciuto in tutto il mondo.

Partecipare a Pane, Web e Salame 4 significa avere la possibilità di condividere e ascoltare le storie di come Internet sia stato e continui a essere significativo, per conoscere la rete non solo attraverso i social media ma soprattutto tramite le persone.

La conferenza è gratuita e viene riconfermata a Brescia nella location di Castello Malvezzi. Sarà possibile seguire l’evento in streaming sui siti di Tiscali e Leonardo.it

 

Nei prossimi giorni troverete su questo blog il programma, i dettagli logistici dell’evento e come raggiungere Castello Malvezzi! Seguiteci sui social network con l’hashtag #PWES4.

Quarto aperitivo: ecco come è andato l’appuntamento Pane, Web e Canederli!


Warning: Trying to access array offset on value of type null in /var/www/html/2013.panewebesalame.com/htdocs/wp-content/plugins/really-simple-facebook-twitter-share-buttons/really-simple-facebook-twitter-share-buttons.php on line 318

Il 31 maggio abbiamo avuto l’opportunità di essere ospitati presso lo spazo Il Lavoro? Crealo! allestito da Euricse al Festival dell’Economia di Trento per l’ultima tappa degli aperitivi di #PWES4: Pane, Web e Canederli.  Poter chiudere un tour di tre mesi alla ricerca di speaker di Pane, Web e Salame in tutta Italia in una città come Trento ci ha stimolato e dato la carica per affrontare nel modo migliore la conferenza che avrà luogo fra pochissimi giorni a Brescia.

04_blog

Lo spazio allestito in Piazza Fiera a Trento ha permesso di gestire l’aperitivo in modo informale e diretto, incontrando gli interessati al Festival Economia e tutte le persone che ci hanno raggiunto per Pane, Web e Canederli. Ecco le storie che abbiamo ascoltato:

Simone D’Amico – Metwit “How Internet changed my life (and the weather)”
Come si arriva a creare un’applicazione che ti possa aiutare a sapere “davvero” che tempo fa? Si parte dal problema di quattro amici che per le attività più diverse – dalle vacanze alla gestione della giornata lavorativa – si scontrano con il tempo torrido, gelido o invernale. Un divertente racconto quello che introduce Simone sulla storia delle persone dietro a Metwit: applicazione social che permette di scoprire e condividere in tempo reale le previsioni meteo. La possibilità della realizzazione del loro progetto è legata anche ad un viaggio a Dubai e alla partecipazione ad iniziative di incubazione di Start-Up. Previsto tempo sereno per il futuro di Simone e di Metwit!

02_blog

Lorenzo Viesi – Vitamina Studio
Vi siete mai domandati quanto la tecnologia cambi il modo di percepire il mondo attorno a voi? Esistono sicuramente molti modi di usare la tecnologia che permettono anche di migliorare la propria presenza online. Le riflessioni possibili in questo campo vanno dal cercare di capire come le nuove generazioni useranno, in  modo del tutto integrato, social network e strumenti online, fino all’importanza di comunicarsi online nel modo corretto. Lorenzo, partendo da questo spunto, ha condiviso con noi alcune scelte che possono migliorare la propria reputation professionale e ha raccontato di come un’azienda con la quale ha collaborato abbia scelto di concentrare gli sforzi su un e-commerce, riducendo gli investimenti dell’advertising tradizionale.

03_blog

Michele Tesolin – Sanbaradio
Sanbaradio è la radio di riferimento della comunità universitaria di Trento. Michele Tesolin è lo station manager di Sanbaradio, l’amministratore della cooperativa Mercurio, che supporta e permette l’esistenza del progetto, e il presidente di RadUni, l’associazione degli operatori radiofonici universitari. L’esperienza delle webradio e del portare la comunicazione e la formazione in università attraverso un medium come la radio permette di avere uno strumento di comunicazione alla portata degli studenti e un’opportunità di crescita. In Trentino casi come Sanbaradio esistono proprio grazie alle cooperative, che funzionano come vere e proprie aziende.
Sta poi ai progetti sviluppare le potenzialità corrette: il circuito delle radio universitarie ha scelto di muoversi verso nuovi modelli di business, come l’accordo con i grandi gruppi editoriali nazionali e la vendita di spazi di advertising.

Juri Leo – MondoPMI: un progetto di Gruppo Banca IFIS
È possibile ridurre il gap tra banche e piccole medie imprese? Il progetto Mondo PMI, creato dal Gruppo Banca IFIS, è nato con questo obiettivo, scegliendo i social media come campo di gioco e canale di comunicazione. Grazie a Juri Leo, abbiamo potuto scoprire che il web salva la vita alle aziende perché diventa un luogo di conversazione e collaborazione basato su un nuovo modello di fare banca che mette al primo posto l’ascolto e la comunicazione trasparente.

Prima di condividere delle ottime e abbondanti porzioni di canederli e vino, abbiamo ascoltato in chiusura un bellissimo racconto di Flaviano Zandonai di Euricse – che ringraziamo per la collaborazione e la realizzazione dell’evento – che consiglia di entrare nel mood perfetto delle storie di persone che possono fare la differenza con la collaborazione di Giorgio Moroder per Random Access Memories dei Daft Punk, la storia di come un musicista ha innovato la propria musica.

05_blog

Quando il web incontra la porchetta: le storie di PWES a Roma.


Warning: Trying to access array offset on value of type null in /var/www/html/2013.panewebesalame.com/htdocs/wp-content/plugins/really-simple-facebook-twitter-share-buttons/really-simple-facebook-twitter-share-buttons.php on line 318

Si è concluso ieri il terzo aperitivo dell’itinerario di Pane, Web e Salame alla ricerca di speaker in giro per l’Italia: dopo Milano e Firenze, abbiamo portato vino, pane e porchetta a Roma per conoscere altre storie positive di utilizzo della rete e di come Internet possa essere utile a persone, progetti e aziende.

Lo spazio #WCAP di Working Capital Accelerator di Roma ha ospitato l’aperitivo di Pane, Web e Porchetta, durante il quale sono state presentate alcune testimonianze davvero interessanti, in grado di coinvolgere ed emozionare tutti i partecipanti.

La grande quantità di proposte che sono arrivate nelle scorse settimane hanno ulteriormente confermato il fatto che Internet possa davvero fare la differenza nella vita personale e professionale degli individui. Grazie a tutti quelli che hanno voluto condividere con noi le loro esperienze, da Roma ma anche dal Sud Italia, dimostrando che viviamo in un Paese che capisce e valorizza le potenzialità della Rete ogni giorno di più.

Ecco un veloce riassunto di quello che abbiamo ascoltato ieri sera a Roma.

 

Lorenzo Di Ciaccio e Gabriele Serpi – Pedius: phone calls for hearing impaired people.

Un esempio di quando Internet può salvare letteralmente la vita ce lo porta Gabriele, che ha condiviso con PWES la sua esperienza di persona affetta da sordità il cui primo vero amico e strumento di contatto con gli altri è stato un computer. Con il suo consiglio e grazie alla sua esperienza, Lorenzo ha potuto lavorare a Pedius, un sistema di comunicazione che consente alle persone sorde di effettuare normali telefonate utilizzando le tecnologie di riconoscimento e sintesi vocale. La chiave di svolta nella loro storia è il coraggio di cambiare la propria vita, insieme alla capacità di riconoscere e sfruttare le potenzialità che la Rete offre.

 

Valeria Iannozzi – Yelp Roma: il lavoro quotidiano di una Community Manager con tanti cappelli.

Valeria ci ha parlato della sua esperienza a Yelp e di come sia difficile ma anche affascinante essere una Community Manager oggi. Si tratta di indossare ogni giorno molti diversi “cappelli”, da quello del terapista, alla cheerleader, al diplomatico, al traduttore. Si tratta anche di avere molte attitudini, interessi e passioni in comune con gli utenti del servizio che si vuole offrire, prime tra tutte la passione per il cibo, per il Made in Italy e per le scoperte di posti nuovi!

Giulio Vita – La Guarimba Film Festival: italianità, Sud, radici, cinema e passione per la Rete.

Con grande passione, Giulio ha raccontato a PWES la storia de La Guarimba: un festival di cortometraggi da più di 40 paesi del mondo che si terrà in agosto ad Amantea, un piccolo paesino calabrese da cui la sua famiglia ha origine. È grazie a Internet che Giulio può organizzare qualcosa di così rivoluzionario come portare tutto il mondo in Calabria per discutere di cinema e, nello stesso tempo, per recuperare uno spazio della vita cittadina caduto in disuso e per far parlare di Sud e delle esperienze positive che lo animano. L’entusiasmo di Giulio e la sua voglia di superare i confini geografici grazie alla Rete hanno emozionato tutti in sala. Appuntamento ad Amantea dal 7 al 10 agosto 2013!

Camilla Porlezza – Fonderia Dolci: quando il graphic design non è abbastanza.

Camilla appartiene alla schiera di persone cui Internet ha cambiato la vita nel senso che le ha aiutate decisamente a cambiare lavoro. Ci ha raccontato di come è passata dal graphic design alla pasticceria creando la Fonderia. La strategia per far parlare dei loro dolci, prima ancora che ne cuocessero uno, si è basata sull’uso intelligente di Internet e dei social network, grazie ai quali hanno trovato moltissimi candidati assaggiatori e futuri clienti. Fin dalla prima occhiata attraverso una serratura a negozio ancora chiuso, Fonderia ha saputo raccogliere intorno a sè un numero altissimo di fan che ne seguono le iniziative creative online e non perdono occasione di assaggiare ogni nuovo prodotto.

Andrea Natella – Kook: art + agency + guerrilla marketing.

La prima immagine che Andrea usa per parlare di Kook è un unicorno senza testa, per ricordare a tutti che esistono confini che possono e devono essere superati con l’immaginazione e l’inventiva, di cui Internet è lo strumento principale di supporto. L’attività di Kook ne è un esempio lampante: Andrea racconta a PWES la storia incredibile di This Man e di come la Rete possa trasformare un identikit realizzato al computer in un tormentone mediatico globale. Prossimamente ne sarà fatto un film, nell’attesa di scoprire chi si nasconda dietro il volto impassibile di “quest’uomo”.

 

Ilaria Barbotti e Orazio Spoto – Instagramers Italia.

In diretta dalla Biennale di Venezia, Ilaria racconta a PWES come è nata Instagramers Italia e Orazio presenta i best cases.

Grazie alle persone che hanno voluto condividere le loro storie con noi, l’aperitivo romano di PWES è stato un vero successo! Vi lasciamo con questa foto dell’ottimo vino offerto da Casa Comerci e vi aspettiamo numerosi oggi 31 maggio a Trento per Pane, Web e Canederli, l’ultima tappa degli aperitivi PWES prima della conferenza del 20 giugno.